SCUOLE
PREMIO ELISEO II edizione

Scopri i progetti vincitori.


Hai meno di 36 anni? Vieni a teatro!

La commissione del Premio Eliseo Scuole, presieduta dall'attore e regista Glauco Mauri e composta da un nutrito gruppo di addetti ai lavori, tra i quali il regista Andrea Baracco, ha decretato i due vincitori della seconda edizione del concorso teatrale per le scuole del Lazio, nato dalla collaborazione del Teatro Eliseo con il MIUR e con l’USR Ufficio Scolastico Regionale e teso a valorizzare i percorsi artistici a sfondo teatrale attivi all’interno degli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado.


Premio Eliseo Scuole Giovanissimi
Istituto Comprensivo Publio Vibio Mariano
di Roma
spettacolo Padri contro figli

Il gruppo, composto da diciotto alunni, risulta eterogeneo sia per le abilità e le competenze possedute dai ragazzi, sia per la situazione socioeconomica di provenienza. Il tema proposto per il progetto prende spunto da Le avventure di Pinocchio, racconto che è già stato sperimentato dai docenti e conosciuto dai ragazzi e che appartiene all’immaginario collettivo per quanto riguarda i personaggi, le situazioni e le riflessioni che tale fiaba-romanzo presenta. La storia del celeberrimo burattino proposta, poi discussa e scelta dai ragazzi, rappresenta solo uno spunto da cui sviluppare un percorso e una messa in scena assolutamente libera e ricca di improvvisazioni, attualizzando i temi proposti presentati in forma rovesciata e surreale.

Lo spettacolo in versione integrale andrà in scena al Piccolo Eliseo il 19 settembre 2019


Premio Eliseo Scuole Giovani
Istituto Tecnico Michelangelo Buonarroti
di Frascati
spettacolo Shooting

Suona la campana e l’ora è finita in questa classe dove ogni banco è un’isola con una sua minuscola storia da raccontare, piccole finestre che danno sulle vite di giovani ragazzi. Da quel momento comincia un’altra storia, quella di Tiziano e Andrea che in un pomeriggio come gli altri scoprono che mai nessuno in Italia è entrato armato in una scuola, mai nessuno è stato ucciso a scuola. Allora si chiedono che non possano essere proprio loro i primi a farlo. Shooting è un progetto dove la provocazione è ovviamente parte fondante dell’intento drammaturgico. Una provocazione enorme, che guarda ad un clima, alla paura, al malessere, ad una fragilità diffusa, di tutti, non solo dei ragazzi più giovani. L’intento però non è quello di un’analisi sociale dalle grandi risposte, quanto quello di un ascolto discreto, riservato, intimo, profondo, alle storie che raccontano i dialoghi tra i ragazzi.
Lo spettacolo in versione integrale andrà in scena al Piccolo Eliseo il 20 settembre 2019