19 / 12 / 2016

SAINT LOUIS
BIG BAND

Gegè Telesforo
e Maria Pia De Vito

Gegè Telesforo e la Saint Louis Orchestra diretta dal M° Antonio Solimene con la partecipazione straordinaria di Maria Pia De Vito

ORARIO: 21:00
COSTO DEL BIGLIETTO: Da € 15

Special Guest

Festival di produzioni originali a cura del Saint Louis di Roma e del Teatro Eliseo


Gegè Telesforo e la Saint Louis Orchestra diretta dal M° Antonio Solimene con la partecipazione straordinaria di Maria Pia De Vito

Gegè Telesforo vincitore per 6 anni di seguito dei Jazzit Awards come migliore voce jazz.

A sorpresa, l'intervento dell’artista Maria Pia De Vito aprirà all’interno dello spettacolo una imprevedibile quanto inedita sessione, in duo con Gegè, di vocal summit e improvvisazione, carica di swing e tradizione, melodie popolari e suggestioni be-bop, beat box e ispirazione mediterranea, un incontro unico e irripetibile fra due premiati artisti italiani di grande fama, estemporanea sintesi espressiva delle proprie vite artistiche.


GEGE’ TELESFORO
Jazz Vocalist, musicista, produttore, compositore, ma anche giornalista, autore, personaggio radiofonico e televisivo, Testimonial UNICEF; GeGé Telesforo ha attraversato 30 anni di storia della radio e TV con garbo, leggerezza e coerente amore per la sua passione di sempre: il jazz vissuto con la massima professionalità congiunta ad allegria, ritmo e piacevolezza.

D’altra parte Telesforo nel corso degli anni ha dimostrato un’inossidabile capacità di far incontrare il miglior jazz italiano e internazionale con collaborazioni sempre di altissimo livello, tanto per citarne alcune: Roberto Gatto, Danilo Rea, Antonio Faraò, Marco Rinalduzzi, Enzo Pietropaoli, Rita Marcotulli, Marco Tamburini, Dario e Alfonso Deidda, Amedeo Ariano, Max Ionata, Rossana Casale, Agostino Marangolo, Francesco Puglisi, Fabio Zeppetella, Marcello Surace, Alex Gwiss, Marco Siniscalco, Max Bottini, Giorgia, Stefano Di Battista, Rocco Zifarelli, Julian Oliver Mazzariello, Mia Cooper.E ancora Ben Sidran, Jon Hendricks, Dizzy Gillespie, Clark Terry, DeeDee Bridgewater, Phil Woods, Bob Malach, Georgie Fame, Clyde Stubblefield, Mike Mainieri, Bob Rockwell, Richard Davis, Phil Upchurch, Ricky Peterson, Frank McComb.

GeGé Telesforo sta attualmente conoscendo un periodo particolarmente felice della sua carriera.
La vittoria del Jazzit Award 2010/11/12/13/14/15come miglior voce maschile corona infatti un periodo importante caratterizzato dall’uscita di CD di successo come “So Cool” (GrooveMasterEdition),“NU JOY” (COLUMBIA RECORDS/SONY MUSIC), “FUN SLOW RIDE” (SAM Records/EGEA 2016) da un numero incredibile di concerti con la prestigiosa partecipazione del suo quintetto alla rassegna “The Best of Italian Jazz in Shanghai” in occasione dell’Expo Universale, a rappresentare l’arte e la cultura italiana nel mondo in cartellone con Stefano Bollani, Danilo Rea, Paolo Fresu, Roberto Gatto, ….

Cultore della musica nera, polistrumentista, compositore, ma anche produttore discografico, conduttore radiotelevisivo ed entertainer di grande talento, GeGè Telesforo è da sempre un artista poliedrico, e soprattutto un vocalist raffinato, innovatore della tecnica “scat”, capace di tenere testa a mostri sacri del jazz come Jon Hendricks, Dizzy Gillespie, Ben Sidran, Phil Woods, Mike Mainieri, Clark Terry, DeeDee Bridgewater, Bob Berg,…

Come insegnante, tiene regolarmente le sue Master Class di canto e improvvisazione vocale, “Vocal Jazz Concept”, in prestigiose Scuole di Musica, Conservatori, e in Festival del Jazz in Italia e all’Estero. Da Settembre 2012 insegna Jazz e Improvvisazione Vocale presso la Venice Voice Academy di Los Angeles (California-USA).
È stato nominato testimonial dell’UNICEF Italia il 23 maggio 2015 per il suo impegno artistico a favore di tutti i “Bambini in pericolo”, una delle più significative campagne dell’UNICEF. È inventore e promotore del progetto Soundz for Children, finalizzato alla rimozione di tutti gli ostacoli socio-culturali che impediscono un armonioso sviluppo psico-fisico dei bambini.

MARIA PIA DE VITO
Da sempre attratta dalle infinite possibilità sonore della voce, si dedica allo studio del canto lirico e contemporaneo, concentrandosi anche sulla composizione e l’arrangiamento. Le prime esperienze concertistiche le consentono di sviluppare doti di strumentista, dedicandosi alla chitarra, vari strumenti a plettro e alle percussioni.
Le sperimentazioni avvengono in gruppi di ricerca sulla musica etnica, interessati alla polifonia etnica con particolare attenzione alle tradizioni dell’area mediterranea, balcanica e sudamericana.
In ambito jazzistico nel giro di pochi anni si ritroverà a collaborare stabilmente con riconosciuti musicisti: John Taylor, Ralph Towner, Rita Marcotulli, Ernst Rejiseger, Paolo Fresu, Norma Winstone, Steve Swallow, Gianluigi Trovesi, dimostrando ben presto immense qualità. Decisivi sono i 15 anni di pratica del jazz. Tra il ’94 ed il ’97 lavora al progetto “Nauplia”, sull’incontro tra la melodia napoletana e mediterranea ed il jazz, documentato da due fortunati CD, Nauplia e Fore Paese. Giusto coronamento di anni trascorsi ad affrontare seriamente un lungo studio sulla vocalità nelle sue tante sfumature sono le esibizioni che la portano ad una presenza capillare nel circuito delle rassegne italiane, europee e mondiali.
Il gusto per l’improvvisazione e la cura per il ritmo e la danza nel canto, riscoprendo il mondo di simboli e fonemi precedenti le convenzioni formali del linguaggio, si riscoprono in un disco, Phonè, che segna l’incontro con il pianista John Taylor. Al duo si aggiunge Ralph Towner e nasce così il disco Verso del 2000. La tournée europea segnerà il suo pieno riconoscimento mondiale: nel 2001 viene inserita nella categoria Beyond Artist del 49° Down Beat Critics Poll comparendo al fianco di nomi come Caetano Veloso, Joni Mitchell, Cesaria Evora, Carlos Santana e Marisa Monte.

Maria Pia De Vito è titolare della cattedra di Canto Jazz al Saint Louis College di Roma.

SAINT LOUIS COMBO, DIRETTA DAL M° ANTONIO SOLIMENE
Formazione giovane, leggera, dinamica e In stile con la mission di promozione dei nuovi talenti, la Saint Louis Combo è un organico snello, composto da voci, ritmica (piano, chitarra, basso, batteria), 6 fiati – cuore pulsante del gruppo – e tutta l’energia di una Big Band, in formato tascabile! Punto di forza della Combo, l’estrema flessibilità e adattabilità alle collaborazioni più disparate, con cantanti, solisti, cori e artisti di musica elettronica.

Originale e innovativo il repertorio, che muove a partire dagli standard della tradizione jazzistica per contaminarsi, rinfrescarsi, mettersi in discussione, grazie agli arrangiamenti appositamente creati dalle nuove generazioni di musicisti provenienti dai corsi di formazione di eccellenza di composizione e arrangiamento del Saint Louis.

Performance di musica senza tempo, interpretata e vissuta da giovani di straordinario talento.


TUTTI GLI INCONTRI:

19 / 12 / 2016
St. Louis Big Band
special guest Gegè Telesforo e Maria Pia De Vito

16 / 01 / 2017
F. Bosso/Atrìo./St. Louis

22 / 01 / 2017
St. Louis Combo
omaggio a Mina, Lucio Battisti e cantautori italiani

06 / 02 / 2017
L’amico di Cordoba
Peppe Servillo/Girotto/St.Louis

19 / 02 / 2017
St. Louis Big Band
special guest Paolo Damiani e Maurizio Giammarco

13 / 03 / 2017
Antonella Ruggiero/St.Louis Orchestra

26 / 03 / 2017
RUMOURS – LIVE ELECTRONICS E DANZA
“Le grandi colonne sonore”

10 / 04 / 2017
Kurt Elling/R.Giuliani/St.Louis

23 / 04 / 2017
Sat&B
diretti da Maria Grazia Fontana

15 / 05 / 2017
ROCK’N BLUES GUITAR NIGHTMARE

28 / 05 / 2017
Mimì
La musica di Mia Martini con Antonella De Grossi e la Saint Louis Pop Orchestra diretta da Vincenzo Presta

04 / 06 / 2017
INK
Concerto per orchestra d’archi con la partecipazione della Saint Louis Pop Orchestra - Composizioni originali e sonorizzazioni

16 / 06 / 2017
VINCE MENDOZA
dirige la Saint Louis Big Band

25 / 06 / 2017
Jazz Factory
Rassegna di giovani compositori e arrangiatori

INFORMAZIONI

con
Vittorio Solimene, pianoforte
Edoardo Cicchinelli, basso
Luigi Piergentili, chitarra
Alessio Baldelli, batteria

Simone Pala, sax alto
Maurizio Leoni, sax tenor
Mauro Massei, sax baritono
Michele Fortunato, trombone
Antonio Padovano, tromba
Giuseppe Panico, tromba
Daniele Martinelli, tromba
Edoardo Impedovo, tromba
Paolo Caiti, Cristina D’Arcangelo, Stefano Latter, Marta Marciano, Lucia Mossa, Maria Maddalena Nigro, voci