23/01/2018

RICHARD WAGNER: L'ANELLO DEI NIBELUNGHI

Con:
Direttore Aurelio Canonici; prof. Antonio Rostagno; prof. Salvatore Tedesco

PICCOLO ELISEO

ORARIO: 17.00
Ingresso libero fino a esaurimento posti

Prenota

Wagner assegna alla Tetralogia, un ciclo di quattro drammi musicali che è un’opera monumentale straordinariamente complessa, un significato storico universale: il ritorno a un passato mitico gli appare, nello stesso tempo, come l’anticipazione di un futuro utopico. Fin dall’inizio dell’Anello, gli dèi sono dèi in declino. Alla fine il mondo degli dèi, rappresentato dal Walhalla, crolla, ma gli uomini sopravvivono alla catastrofe e in loro l’emozione suscitata dal declino di un mondo antico è, nello stesso tempo, la presa di coscienza della nascita di un mondo nuovo. Questo significa che, dopo gli dèi, sopraggiunge l’umanità, l’umanità in generale che - priva di ogni certezza trascendente - deve prepararsi a prendere nelle sue mani il proprio destino.