07 / 10 / 2019

PECCATI IMMORTALI

intervengono gli autori
Aldo Cazzullo, Fabrizio Roncone
Letture di Claudia Gerini

PICCOLO ELISEO
ore 18.30

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili

Prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite


Prenota

Due tra i più importanti giornalisti politici italiani raccontano i retroscena del potere. Compresi quelli che – di solito – non si possono scrivere.

Conduce Pierluigi Pardo

Letture di Claudia Gerini



Intervengono con gli autori Filippo Ceccarelli, Roberto D’Agostino, Marco Follini, Giampiero Mughini, Barbara Palombelli, Adriano Panatta e Walter Veltroni.


Roma (tra qualche anno). Salvini è caduto, dopo che un barcone di migranti è affondato davanti al porto di Catania, chiuso. Ora c’è un governo sostenuto dal Pd e dal Popolo dell’Onestà. Ma il premier è debole, e il nuovo ministro dell’Interno pensa di provocare un attentato islamico, per suscitare una richiesta di ordine e prendere il potere. Su questo scenario, il cardinale Michelangelo Aldrovandi, l’unico conservatore a essersi conquistato la fiducia del Papa, viene trovato morto dopo un’orgia. Lo scandalo è messo a tacere. Ma Remedios, la suora che lo accudiva, trova un telefonino con quattro foto, che per un curioso dettaglio compromettono anche il leader emergente del Popolo dell’Onestà. Il telefonino, poco dopo, le viene però rubato. Così iniziano a cercarlo in molti: per quelle foto, che possono far saltare il governo e il Vaticano, si tenta di uccidere. Si uccide. Ci si uccide. Sulla scena compaiono i servizi, la gendarmeria vaticana, un vecchio senatore che sa tutto di tutti, un killer con uno strano vizio e un peso sulla coscienza. E poi compare anche un ex spia, Leone Di Castro detto Gricia per la sua voracità, che con suor Remedios forma una coppia di investigatori sottovalutata e, quindi, sorprendente. In un susseguirsi di colpi di scena, delitti e situazioni grottesche, drammi e farse, Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone portano il lettore nei bassifondi e nell’empireo della capitale, nei campi della mafia nigeriana e nelle feste dei padroni di Roma, sino alle stanze segrete del potere e in fondo agli abissi dell’animo umano. Il racconto, tra personaggi reali e altri immaginari, consegna il ritratto del nostro Paese, del nostro popolo, del nostro tempo. E quando tutti i nodi sembrano sciogliersi, ecco che si profila la vera minaccia che incombe sulla cristianità.

ALDO CAZZULLO (Alba, 1966) è inviato speciale del “Corriere della Sera”. I suoi saggi sulla storia e l'identità italiana hanno venduto oltre un milione di copie. Nel 2011 ha pubblicato da Mondadori il romanzo La mia anima è ovunque tu sia.

FABRIZIO RONCONE (Roma, 1963) è inviato speciale del “Corriere della Sera”. Con Rizzoli ha pubblicato il noir La paura ti trova.

EXTRA