23 / 11 / 2016

NON CHIEDERMI QUANDO

di Concita De Gregorio

Insieme all'autrice interviene Dacia Maraini


PICCOLO ELISEO

ORARIO: 19:30
ingresso libero fino ad esaurimento posti

Ci sono scrittrici che hanno fatto delle storie la propria vita, trasformando la propria vita in una storia irripetibile. Dacia Maraini è una di queste.
Intrecciando e mettendo a nudo i ricordi con il pudore e il coraggio del vero scrittore, Concita De Gregorio ci conduce per mano nelle luminose stanze della memoria di una delle autrici più amate, che compie ottant’anni proprio in questi giorni. Davanti all’inconfondibile azzurro dei suoi occhi, la giornalista ha sfilato una folla di personaggi straordinari che, tra le pagine di questo romanzo di rara e felice libertà narrativa, prendono corpo e voce per farsi fotografia mobile di un’Italia che non c’è più.
Lo sguardo intimo e acuto di Concita De Gregorio fa emergere dallo sfondo, come istantanee senza tempo, le figure di Fosco e Topazia, genitori ribelli e coraggiosi, gli amici intellettuali e artisti, da Pasolini a Maria Callas fino a Visconti, e poi Moravia e le passioni che hanno abitato l’esistenza di Dacia: il femminismo, il teatro, i viaggi. E la scrittura, infine, sempre e solo la scrittura, compagna fedele e termometro di una vita che solo come romanzo poteva essere raccontata. Dove l’eccezionalità diventa la regola e il mondo la nostra libertà.
Non chiedermi quando è un romanzo che chiude il percorso nato con Mi sa che fuori è primavera (80.000 copie) e Cosa pensano le ragazze.
Un libro uguale a nessun altro.

Conchita De Gregorio, giornalista e scrittrice, firma storica de “la Repubblica” ed ex direttore de “l’Unità”, per RaiTre ha curato e condotto Pane quotidiano, ha ideato e conduce FuoriRoma. È autrice di romanzi e saggi tra cui Una madre lo sa (2006), Così è la vita (2011), Io vi maledico (2013), Mi sa che fuori è primavera (2015) e Cosa pensano le ragazze (2016).

«La luce della sua vita è così forte che solo questo potevo provare a scrivere. Un romanzo per Dacia»

INFORMAZIONI

Insieme all’autrice interviene Dacia Maraini