16 / 12 / 2019

Momenti della prosa italiana dal Tre all'Ottocento

ciclo a cura di Luca Serianni

Piccolo Eliseo ore 19.00


Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili
Prenotazione obbligatoria sulla piattaforma Eventbrite


Prenota

Gli incontri si propongono di presentare, attraverso la lettura e il commento di alcuni brani, le opere di tre grandi scrittori, parte costitutiva dell'identità culturale, oltre che scolastica, di qualsiasi italiano: il Boccaccio del Decameron (16 dicembre 2019), il Manzoni dei Promessi Sposi (20 gennaio 2020), il Verga di Rosso Malpelo (17 febbraio). Si tratta di una lingua più o meno distante da quella attuale – e distantissima dall'orizzonte dei giovanissimi −, frutto di strategie narrative raffinate che si cercherà di mettere a fuoco in ciascun incontro.

Il Decameron è la prima grande raccolta di novelle della letteratura italiana e anche la prima prova davvero rilevante della prosa creativa (Dante, con la Vita Nuova, ha scritto un prosimetro, un testo costituito di versi e di prosa, e il Convivio è un trattato filosofico). La novella da cui attingeremo è anche la prima dell'intera raccolta: la vicenda di ser Ciappelletto, sorta di eroe del male anche in punto di morte, nella quale Boccaccio fa valere, oltre che la propria sapienza nella costruzione del dialogo, la sua capacità di disegno psicologico dei personaggi.