Dal 07 / 02 al 15 / 02 / 2019

MOLTO RUMORE PER NULLA

di William Shakespeare

adattamento e regia: ILARIA TESTONI

interpretato dai giovani attori della prestigiosa compagnia fondata da Glauco Mauri e Roberto Sturno

ORARIO: 10.30

Prezzo unico € 12
Teatro Eliseo
Per informazioni: 06 69317099
promozione@teatroeliseo.com

Durata 90 minuti

Lo spettacolo è una storia di palcoscenico, di una compagnia sgangherata che tenta di rappresentare nel miglior modo possibile Molto rumore per nulla , riuscendoci a suo modo e svelando, battuta dopo battuta, la macchina teatrale e il gioco che di volta in volta la innesca.

Molto rumore per nulla , tra le più celebri commedie teatrali scritte da William Shakespeare, porta in scena una vicenda amorosa tra il romantico, il drammatico e il farsesco, riflettendo gioiosamente sulla fragilità e l'inconsistenza dell'animo umano, a cui basta spesso una parola, un fraintendimento, una minuzia per mutare radicalmente le proprie convinzioni.

Lo spettacolo si apre con i personaggi che si affacciano sul palco, osservano sorpresi la platea e si accorgono di avere davanti uno spettatore d'eccezione: un bambino. Un unico bambino come punto di vista privilegiato, referente della storia ed interprete di essa. Allora il gioco teatrale si mette in moto, il sipario si riapre e la rappresentazione prende il via.: gli uomini giocano su un palcoscenico di mondi senza fine, raccontando storie e immaginando castelli e palazzi, foreste e montagne, solo con qualche tavola di legno, un panchetto zoppicante, una cesta di costumi impolverati. Perché questo è il teatro, una fiaba per tutti, più bella e più magica della realtà se condivisa attraverso l'immaginazione e la gioia di giocare.


Rassegna stampa

Molto rumore per nulla è uno dei testi teatrali senza dubbio più noti e fortunati proprio per la capacità di mettere in scena l’integrità umana con l’unico obiettivo di mostrarne imperfezione ed inconsistenza. Siamo umani, siamo imperfetti, siamo deboli. Questo è il cuore della vicenda shakespeariana. Questo riadattamento ci trasporta in una dimensione di gioco e immaginazione che rappresenta l’essenza più autentica del teatro, inteso come momento magico di creazione e fantasia, una finzione fiabesca che si rivolge al bambino in noi, quello spettatore speciale con cui si apre e si chiude la rappresentazione.
Desirèe Memme, Spettacolo.Eu

Bisticci, inganni, arguzie e sotterfugi vari sono gli ingredienti di questa commedia. Luci cangianti creano eventi evocativi capaci di catapultare chi guarda in una realtà altra dove tutto è possibile. Il nulla shakespeariano è una galassia al cui interno convivono storie drammatiche che sconfinano nel farsesco, una disarmonia apparente che gli interpreti traducono in una performance degna della migliore tradizione attoriale.
Gianfranco Quattrini, Scenacritica.it