Dal 19 / 12 / 2017 al 07 / 01 / 2018

LA GUERRA DEI ROSES

di Warren Adler
con AMBRA ANGIOLINI
e MATTEO CREMON

Con: AMBRA ANGIOLINI e MATTEO CREMON
Traduzione di: A. BRANCATI e E. LUTTMANN
Regia: FILIPPO DINI

Durata 2 ore e 15 minuti (Due atti con intervallo)

ORARIO:
Mar - Gio - Ven - Sab: 20:00
Mer - Dom: 17:00
Primo sabato: 16:00 e 20:00


COSTO DEL BIGLIETTO: Da € 20

Acquista il biglietto Abbonati

DAL FILM DI GRANDE SUCCESSO DIRETTO NEL 1989 DA DANNY DE VITO CON PROTAGONISTI MICHAEL DOUGLAS E KATHLEEN TURNER, LA STORIA DEI CONIUGI ROSE. UNA PARABOLA CHE RISPETTA LE TAPPE CANONICHE DEL RAPPORTO SENTIMENTALE: IL COLPO DI FULMINE, IL MATRIMONIO, LE AFFERMAZIONI SOCIO - PROFESSIONALI, LA CONSACRAZIONE CON L’ACQUISTO DELLA REGGIA DEI SOGNI. POI, IMPROVVISAMENTE, QUALCOSA SI GUASTA

La guerra dei Roses è prima di tutto il titolo di un romanzo del 1981; otto anni più tardi diventa un enorme successo cinematografico per la regia di Danny De Vito. L'autore del romanzo, Warren Adler, scrive anche il soggetto del film e in seguito deciderà di adattare questa vicenda per il teatro, creando una commedia straordinaria, raffinata e caotica al tempo stesso, comica e crudele, ridicola e folle, trovando forse in teatro la sua dimensione ideale, per la sua potenza espressiva e la sua dimensione terribilmente onirica.
La storia, nota ormai a tutti, grazie alla fama della pellicola cinematografica, e alla notorietà oltre che alla splendida affinità interpretativa dei suoi protagonisti (Michael Douglas e Kathleen Turner), narra della lenta e terribile separazione tra i coniugi Rose, lui ricco e ambizioso uomo d’affari, tronfio della sua fortunatissima carriera, lei una moglie obbediente, ma mai dimessa, che lo ha accompagnato nella sua brillante ascesa, con amore, stima profonda e un pizzico di fascinazione per le piccole o grandi comodità, che la loro vita quotidiana andava conquistandosi.
Tutta la loro vita passata insieme, viene da lei completamente riscritta e reinterpretata, la sua maturata presa di coscienza la rafforza e la sprona, con una ferocia degna di una grande eroina, a scagliarsi sul suo amato, ora il responsabile della sua mancata affermazione, in un crescendo di cattiveria, rabbia e reciproche atrocità, fino alle estreme conseguenze.

"La grandezza dell'amore si esprime in questa commedia attraverso la sua fine. Adler ci pone di fronte ad una delle più potenti e straordinarie deflagrazioni umane: la separazione di un uomo e di una donna che hanno condiviso un grande amore."

Filippo Dini

CREDITS

di: WARREN ADLER
Traduzione di: A. BRANCATI
E. LUTTMANN
Regia: FILIPPO DINI
Scene: LAURA BENZI
Costumi: ALESSANDRO LAI
Luci: PASQUALE MARI
Musiche: ARTURO ANNECCHINO
Aiuto regia: CARLO ORLANDO
Direttore di scena: LUIGI SACCO
Macchinista: AGOSTINO ESPOSITO
Elettricista: ANTONIO MOLINARO
Sarta: TEODORA SANTORI
Amministratore di compagnia: DAVIDE FIORE
Assistente scenografie: ERIKA AVERSA
Assistente costumi: FEDERICO FAINI
Registrazioni, mix e musiche: FILIPPO BARACCO, LUCA ANNESSI, MICHELE FIORI
Voce: COSTANZA CUTAIA
Scenotecnica: LA TECNICA S.R.L.
Service: C&G SERVICE SNC
Trasporti: TRANS MOVIE TOUR – SERVIZI PER LO SPETTACOLO
Responsabile della sicurezza: ING. CLAUDIO NINI
Progetto grafico e comunicazione visiva: DER LAB
Foto di scena: BEPI CAROLI
Foto locandina: ANDREA CICCALE’
Ufficio stampa: PATRIZIA CAFIERO & PARTNERS
Organizzazione: IOLANDA SALVATO
Produzione esecutiva e distribuzione: LIA ZINNO

Produzione: LA PIRANDELLIANA
In coproduzione con: GOLDENART PRODUCTION S.R.L E ARTISTI RIUNITI S.R.L.

con:
AMBRA ANGIOLINI
MATTEO CREMON

e con:
MASSIMO CAGNINA
EMANUELA GUAIANA