04 / 12 / 2017

IL MANIFESTO DEL LIBERO LETTORE

di Alessandro Piperno
e Annalena Benini

Quarto incontro: Innamorarsi: le donne, il sesso e l’esaltante dolore dell’amore

PICCOLO ELISEO

ORARIO: 20:00
Ingresso libero

Prenota

Alessandro Piperno, il grande scrittore italiano, Premio Strega 2012 e studioso di letteratura, e la giornalista Annalena Benini conducono il pubblico per cinque lunedì di seguito dal 13 novembre all’11 dicembre attraverso i segreti della letteratura e con un’analisi di alcuni dei maggiori maestri della letteratura che diventano esempio di scuola.

Quarto incontro: Innamorarsi: le donne, il sesso e l’esaltante dolore dell’amore
L’entrata in scena trionfale di Anna Karenina, con il piglio leggero di un film di Nora Ephron ma con quell’aura profetica che la rende drammatica: quanto ammiriamo, anzi amiamo la sfolgorante Anna, quanto vorremmo dirle di non alzare i suoi meravigliosi occhi grigi su Vronskij, e invece da molte pagine aspettiamo proprio quell’incontro, quell’esplosione di vitalità e di tragedia, e trepidiamo anche per lui che scende dal treno evitando di guardarla a lungo, come si fa con il sole. Tutti amano Anna Karenina, il mondo invece si divide fra chi disprezza e chi adora Emma Bovary, così volubile, carnale, frivola. La sua fine tragica verrà vendicata, molti anni dopo, da Daisy di Il grande Gatsby, la ragazza con la voce piena di soldi, la luce verde oltre la baia, vestita di bianco, che salta da una festa all’altra, da una decapottabile all’altra, e non andrà nemmeno al funerale di Gatsby. Con lei, dentro la malinconia struggente, Micòl Finzi Contini, in tenuta da tennis, così affascinante perché senza speranze, e quella scala a pioli appoggiata al muro del giardino che fa impazzire il protagonista del romanzo di Bassani. Donne vive, commoventi, ambigue, irrimediabilmente corrotte dalle moderne scuole miste, come Lolita di Nabokov. A loro i nostri amati scrittori hanno regalato il meglio, e soprattutto, che godimento, il peggio di sé.