18 / 10 / 2016

IL VIAGGIO DI UN FILOSOFO NEL ROMANZO TRA OTTOCENTO E NOVECENTO

Giuseppe Di Giacomo

Primo incontro: Marcel Proust e la ricerca della totalità

Attraverso La ricerca del tempo perduto, opera monumentale a cavallo fra tradizione e modernità, Proust mette in relazione temporalità ed eternità. Con la nozione di “memoria involontaria” il grande scrittore ha lasciato un segno indelebile in tutta la cultura del XX secolo.

ORARIO: 17:00

Ciclo di “lezioni” tenute dal professore Giuseppe Di Giacomo, titolare della cattedra di Estetica alla Facoltà di Filosofia dell’Università La Sapienza, allievo prediletto di Emilio Garroni, uno dei maggiori interpreti del Novecento capace di spaziare dall’arte agli studi letterari, dalla filosofia alla musica.

Primo Incontro: Marcel Proust e la ricerca della totalità
Attraverso La ricerca del tempo perduto, opera monumentale a cavallo fra tradizione e modernità, Proust mette in relazione temporalità ed eternità. Con la nozione di “memoria involontaria” il grande scrittore ha lasciato un segno indelebile in tutta la cultura del XX secolo.