17 / 01 / 2017

ALLA SCOPERTA DEI POETI PERDUTI

Luca Serianni

Primo incontro: La poesia comico-realistica del Duecento

Lettura di cinque sonetti rappresentativi: uno è famoso (S'i' fossi foco… di Cecco Angiolieri) e un altro ha un autore illustre, Dante Alighieri ...


TEATRO ELISEO

ORARIO: 18:00
ingresso libero

Gli incontri si propongono una lettura, attenta alle caratteristiche linguistiche e stilistiche, di poeti che non appartengono al canone letterario e che raramente si studiano a scuola. Poeti minori, se si vuole, ma di sicuro interesse anche per il lettore d'oggi. In alcuni casi (Gozzano) siamo di fronte a poeti autentici, dotati di una voce inconfondibile; altre letture sono l'occasione per fare emergere filoni messi in ombra rispetto alle tendenze dominanti (la poesia comico-realistica del Duecento come contraltare della poesia stilnovistica) o per rivendicare la sperimentazione dei lirici barocchi, ancora oggi schiacciati sullo stereotipo negativo codificato dalla critica letteraria tradizionale.

Primo incontro: La poesia comico-realistica del Duecento
Lettura di cinque sonetti rappresentativi: uno è famoso (S'i' fossi foco… di Cecco Angiolieri) e un altro ha un autore illustre, Dante Alighieri (è una delle rime scritte per la Tenzone con Forese Donati, l'amico della giovinezza che il pellegrino Dante incontrerà nel Purgatorio tra i golosi). Oltre al lessico, triviale e spesso con allusioni oscene, ci si soffermerà sulla vivace rappresentazione del dialogo, che in due casi occupa l'intero sonetto (ancora Cecco Angiolieri, Accorri, accorri… e Becchina mia!...)