30 / 10 / 2017

IL SOGNO DI UN VIOLINO
A tutto Vivaldi

SALVATORE ACCARDO
e l'Orchestra da Camera Italiana

Antonio Vivaldi Concerto in si minore per quattro violini archi e basso continuo op. 3 n. 10 RV 580


Antonio Vivaldi Le quattro stagioni
Direttore e solista Salvatore Accardo

Durata 1 ora e 15 minuti

ORARIO:
Ore 21:00


Acquista

Il sogno di un violino è il progetto rivolto ai giovani musicisti fortemente voluto da Salvatore Accardo e dalla fondazione Orchestra da Camera Italiana. Attraverso questa iniziativa sono stati selezionati un centinaio di ragazzi, tra coloro che frequentano i corsi gratuiti tenuti dal Maestro presso la prestigiosa Accademia Walter Stauffer di Cremona. Nove di loro hanno ottenuto una borsa di studio che li porterà ad esibirsi all’interno dell’Orchestra da Camera Italiana sotto la guida di Salvatore Accardo.

Ogni esecuzione sarà preceduta da una matinèe dedicata alle scuole, per avvicinare anche i più giovani a un genere musicale a loro non facilmente accessibile. Durante questi incontri Salvatore Accardo coinvolgerà gli studenti in conversazioni incentrate sugli aspetti più interessanti del far musica insieme e sulle caratteristiche dei brani eseguiti, accompagnandoli così alla scoperta dei segreti che si celano dietro una esecuzione musicale di altissimo livello.

A tutto Vivaldi, è interamente dedicato alla musica del grande compositore veneziano. Verranno eseguiti brani che prevedono la partecipazione solistica di alcuni ragazzi vincitori delle borse di studio. Le celeberrime Quattro Stagioni saranno affidate al violino del Maestro. La grande tradizione interpretativa italiana, della quale Accardo è uno dei più autorevoli rappresentanti, viene posta in luce ed esaltata dall’esecuzione di questi brani universalmente noti, ma la cui esecuzione svela ogni volta affascinanti e inediti particolari.

Salvatore Accardo, che insieme a Bruno Giuranna, Rocco Filippini e Franco Petracchi ha istituito nel 1986 i corsi di alto perfezionamento per strumenti ad arco presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona, nel 1996 ha fondato l’Orchestra da Camera Italiana, formata dai migliori allievi ed ex allievi dell’Accademia stessa. La discendenza dei musicisti dalla medesima scuola dona unità espressiva, tecnica e stilistica all’ensemble che si rivolge a un pubblico attento e preparato da una parte e dall’altra persegue l’obiettivo di coinvolgere e appassionare i giovani, meno abituati a un linguaggio musicale classico. L’inserimento, all’interno dell’organico, dei nove ragazzi, costituisce dunque una crescita non solo per i beneficiari della borsa di studio, ma per l’Orchestra stessa che identifica nell’incontro e nello scambio attivo con le nuove generazioni la sua linfa di vita e ne fa la sua missione.